Gloriano Rossi
Nome Gloriano Rossi
Luogo di nascita Milano
Data di nascita 30 Agosto 1946
stato civile Coniugato (con 2 figli)
Residenza Milano - Via Padova 41

 
Anno
età
scolarità
esperienze lavorative
Attività extra
hobby
1960
14
Scuola
superiore
d'arte e
liceo
Artistico
Brera
Elettronica
e
Radiantismo
(h1)
1961
15
1962
16
1963
17
1964
18
Studio
Fotografico
1965
19
(s1)
1966
20
Selezione
tecnica
radio e TV
1967
21
1968
22
(e1)
1969
23
Vari
corsi di
informatica
Mediolanum
assicurazioni
1970
24
1971
25
1972
26
(s2)
1973
27
1974
28
1975
29
1976
30
1977
31
(a1)
1978
32
(e2)
Harden
S.p.A.
Bit
1979
33
1980
34
1981
35
1982
36
KH Computer System
(a2)
1983
37
(e3)
1984
38
Responsabile System editoriale x riviste di Home Computer
1985
39
1986
40
1987
41
KH Software House
(a3)
1988
42
Collaborazioni
sporadiche
con varie
testate
di
settore
1989
43
(e5)
1990
44
1991
45
1992
46
1993
47
1994
48
1995
49
1996
50
(a4)
1997
51
1998
52
1999
53
2000
54
2001
55
2002
56

ECDL

2003
57
   
oggi
(e4)
(a5)
(h1)
 
   
 
S1 Dato il nonno pittore e preside dell'accademia di Brera (prima della II guerra), padre architetto, zio pittore e critico d'arte e madre disegnatrice; era inevitabile la frequentazione di scuole con il medesimo indirizzo.
La qual cosa mi ha portato anche a sviluppare un certo interesse verso l'arte fotografica fino alla costituzione dello Studio Fotografico GLORO.
S2 Per esigenze del centro meccanografico, ho spesso seguito corsi di apprendimento e di perfezionamento presso la Honeywell Italia. Dal JCL al ICL, dal COBOL al Macro linguage eccetera.

 
 
E1 All'inizio dell'attività dello Studio Fotografico GLORO, potevo dedicare parte del tempo allo studio presso Brera e parallelamente allo studio fotografico. Al termine del liceo l'occupazione è stata full time.
L'abbandono e conseguente chiusura dello studio fotografico è stato dettato dalla saturazione psicologica del lavoro in camera oscura e dall'opportunità di entrare nel mondo dell'informatica, mondo che mi affascinava particolarmente dato che esistono e maggiormente esistevano allora molte similitudini con l'ambiente dell'elettronica digitale (logica, programmazione, analisi etc.).
E2 Sono entrato in Mediolanum Assicurazioni con le mansioni di responsabile della sala macchine; e piano piano dopo anni di proprammazione in vari linguaggi (es. COBOL) sono giunto alla responsabilità del centro meccanografico sotto la supervisione del responsabile generale dei sistemi informativi della compagnia.
E3 Da una iniziale collaborazione esterna con la ditta Harden spa, di Sospiro Cremona, (prima azienda italiana ad aver importato il primo personal della storia: Commodore PET2001), si è passati ad una attività a tempo pieno con la qualità di "Responsabile delle pubbliche relazioni e dell'ufficio stampa nonchè gestore di tutto il settore pubblicità".
Il geometra Bonezzi (fondatore della società) aveva visto la necessità di avvelersi sia della mia esperienza di giornalista informatico/elettronico nonchè gestore di centro meccanografico, per poter far emergere i prodotti della Commodore e della Sirius di cui era esclusivista per l'Italia.
Purtroppo, dopo la tragica scomparsa del geometra Bonezzi, e dopo circa un anno l'azienda chiude.
In quest'ultimo anno ho affiancato il presidente della società , dr. Alessandro Fiumara (già alto dirigente della IBM), per le relazioni con la stampa di settore.
E4 A seguito della morte del geometra Bonezzi, avevo subdorato che la Harden avrebbe prima o poi chiuso; mi sono quindi premurato a creare qualche cosa di mio così ho fondato la KH COMPUTER SYSTEM. Azienda che tutt'ora vive perfettamente e solidamente nonostante la concorrenza sempre più numerosa.
La vitalità e la professionalità hanno sempre permesso di avere un ottimo credito presso i clienti, che sono i migliori veicoli di pubblicità tutt'ora attivi.
E5 Per un breve periodo, con alcuni ragazzi della redazione, ho costituito una società di pregettazione e realizzazione di software verticale, far i quali spiccava una prima versione della gestione noleggio che dopo la scissione della società stessa i diritti di sfruttamento del software sviluppato è stato equipollentemente diviso fra i soci e quindi è stato implicito il conglobamento negli averi della KH Computer System .

 
 
A1 Dati i miei interessi hobbistici nel campo dell'elettronica (vedi la sezione H1) ho spesso collaborato con la redazione della rivista "Selezione Tecnica Radio e TV". Dal miglioramento e progettazione e italianizzazione di una televisione a scansione lenta (SSTV) a circuiti prettamente digitali quali ad esempio un interruttore ciclico programmabile per macchine da ripresa passo-passo.
A2 Sono stato il primo collaboratore con il fondatore della prima rivista di informatica italiana: BIT e per più anni curavo principalmente la sezione inerente i primi PC della Commodore, fatto questo che mi ha portato a stretto contatto con la Harden spa (vedi sezione E3). Era un momento pionieristico quindi molto spesso si firmavano articoli con pseudomini.
A3 Dopo un breve periodo di assenza dal campo giornalistico, per problemi di tempo, sono stato contattato dal titolare della System editoriale al fine di curare il settore delle riviste di informatica come supervisore e coordinatore (Commodore computer club, Sinclair Club, Computer etc) e direttamente come direttore di una di queste (Commodore).
A4 Parallelamente all'aumento di lavoro della KH Computer System e KH Software House, ho dovuto abbandonare la mia collaborazione con la System Editoriale a favore di una altra casa editrice con la quale ho potuto offrire un aiuto meno impegnativo focalizzato in serie di articoli e test di periferiche (stampanti etc) per le riviste PC Windows e Top Trade della TopMedia edizioni.
A5 Esperienze di Docenza e codocenza per il conseguimento della Patente Europea (E.C.D.L.) organizzati per la regione Lombardia.
In ogni caso sia i corsi base che quelli avanzati fanno parte del normale pacchetto di proposte quali prodotti del listino della KH Computer System.

 
 
H1 Fino dalla giovane età l'interesse per l'elettronica si è sempre più radicato tanto da seguire studi autodidatti soprattutto nel campo dell'elettronica digitale.
L'attività di radioamatore mi ha portato a studiare la propagazione delle onde radio, eseguire esperimenti di costruzione di trasmettitori di debole potenza, studiare e sperimentare vari tipi di antenna e relativi rendimenti e fra l'altro a sostenere carica di segretario di Sezione ARI di Milano. La mia collaborazione ed esperienza mi ha portato a sostenera l'onere di istruttore di telegrafia e teoria elettronica nonchè normativa per gli aspiranti radioamatori al fine di superare gli esami del Ministero delle Poste e Telecominicazioni per il quale, al termine della fase di istruttore, sono stato commissario di esame per numerose sessioni quale rappresentante ufficiale dell'Associazione Radioamatori Italiana..
 
 
 
mailto:gloriano@gloriano.com

Sito Creato e testato per 800*600

©Copyright 2000-2010 - Created by KH Computer System